skip to Main Content

Viviamo in un mondo in cui

Viviamo in un mondo in cui tutto sembra cambiare in modo repentino
ma allo stesso tempo sembra che nulla cambi.
Tenere fermo ciò che si muove non si può; quello che si può fare
è scegliere la direzione del cambiamento.
La vita cambia comunque.
La vita è divenire.
I cambiamenti li vedo nel mio corpo, nella mia mente, nelle esperienze
che vivo dentro il mondo che mi circonda.
Alcune persone vorrebbero cambiare il mondo senza cambiare sé stesse.
Altre vorrebbero cambiare le altre persone come se soltanto gli altri
avessero bisogno di cambiare.
La verità è che gli individui non hanno il potere di cambiare gli altri
e nemmeno il mondo intero ma hanno il potere di cambiare sé stessi.
Cambiare non è facile ma è possibile per ogni persona.
Dipende da quello che abbiamo dentro di noi e per riuscire occorre
attivarsi non soltanto nella mente ma anche nel cuore; occorre scoprire
sé stessi i propri talenti, le attitudini, gli interessi e i desideri ma anche
i propri errori, le proprie carenze, la propria superficialità e la propria immaturità; unicamente in questo modo si può vedere chiaramente
quali sono gli ostacoli che si presentano e come superarli.
La vita è come un fiume la cui corrente scorre anche quando non sembra.
La vita è cambiata dalla stessa vita.
I cambiamenti positivi ed efficaci sono quelli fatti con consapevolezza.
Per cambiare occorre vedersi per quello che si è privilegiando il “se reale”
rispetto al “se ideale”.
Anche se il percorso che porta al cambiamento è personale si può
imparare dall’esperienza altrui.
La vita è come un viaggio in cui la destinazione è importante, ma anche il viaggio stesso ogni tappa ogni momento può essere importate e significativo.
Cambiare significa sopravvivere alla propria morte,
essere capaci di morire per rinascere.

Questo articolo ha 0 commenti

Lascia un commento