skip to Main Content

Smettetela con sta storia

Smettetela con sta storia che siamo in dittatura,
non c’è nessuna dittatura.
La dittatura è:
quando il governo si attribuisce poteri speciali a tempo indeterminato,
quando non c’è opposizione,
quando c’è il coprifuoco per strada,
quando puoi uscire di casa solo per approvvigionarti di cibo e medicine
e comunque con un’autorizzazione,
quando la polizia ti insegue per multarti,
quando le strade sono presidiate dai blindati e i droni controllano i cieli.
La dittatura è:
quando è vietato assembrarsi al chiuso e anche all’aperto,
quando c’è il divieto di uscire dopo una certa ora,
quando cinema, teatri, stadi e locali vengono chiusi,
quando le funzioni religiose vengono limitate,
quando i centri di aggregazione culturale vengono chiusi,
quando l’istruzione e la scuola vengono sottomesse al potere.
La dittatura è:
quando i convegni sono vietati, è vietato manifestare,
quando la gente comune fa la spia per ingraziarsi il potere,
quando viene negato il diritto al lavoro e alla libera impresa,
quando vengono sospese le libertà costituzionali.
La dittatura è:
quando la stampa diventa un organo di propaganda,
quando chi la pensa diversamente viene censurato, messo in cattiva
luce o segnalato con cartelli o bollini di inattendibilità o addirittura
minacciato di perdere il lavoro,
quando alcune persone vengono discriminate.
La dittatura è:
quando hai bisogno di un buon motivo per uscire di casa,
quando inizi a diffidare del tuo vicino,
quando una parte degli scienziati per paura o per tornaconto si allinea
al pensiero dominante mentre l’altra viene denigrata e zittita.
La dittatura è:
quando il dissidente viene considerato un infetto e la causa di tutti
i problemi,
quando alcune categorie vengono obbligate ad accettare trattamenti sanitari,
quando le persone vengono schedate, tesserate e ne vengono monitorati
gli spostamenti,
quando alcuni sono obbligati a restare in casa,
quando la gente viene ridotta alla fame.
La dittatura è:
quando il potere ti obbliga ad indossare un segno di sottomissione,
quando devi applicare cartelli fuori al tuo ufficio o al tuo esercizio
commerciale per dimostrare la tua fedeltà al regime,
quando la polizia ti chiude l’attività se non lo fai.
La dittatura è:
quando il regime vuole sapere perfino cosa fai a casa tua e chi fai entrare,
quando la gente è spaventata ed esegue ordini e procedure assurde
senza più pensare a quello sta facendo,
quando inizia a pensare che la sicurezza viene prima della libertà.
La dittatura è quando gli stolti non si accorgono di essere in dittatura.

Vittorio Meola

Questo articolo ha 0 commenti

Lascia un commento