skip to Main Content

La vergogna è un sentimento fondamentale

La vergogna è un sentimento fondamentale.
Vergogna viene da “vere orgognam”: temo l’esposizione.
Oggi l’esposizione non la si teme più.
E allora cosa succede:
se io mi comporto in una modalità trasgressiva, bè che male c’è.
Vado incontro ai desideri nascosti di ciascuno di noi e li espongo,
perché son bravo. E allora a questo punto non sono più visibili
con chiarezza i codici del bene e del male.
C’era Kant che diceva che il bene e il male ognuno lo sente
naturalmente da sé, usava la parola sentimento.
Oggi non è più vero.
Semplicemente se uno ha il coraggio anche di mostrarsi vizioso,
se ha il coraggio anche di mostrarsi trasgressivo è un uomo di valore, almeno lui ha il coraggio, ha interpretato i sentimenti nascosti
di ciascuno di noi.
Questo ormai significa, non dico il collasso della morale collettiva,
ma persino di quella individuale, quella interna, quella psichica.

Umberto Galimberti

Questo articolo ha 0 commenti

Lascia un commento