skip to Main Content

Avevo bisogno di fare ordine

Avevo bisogno di fare ordine nella mia vita, allora ho tirato fuori
dal fondo del mio armadio ricordi che non ho mai usato,
ho buttato qualche sogno, illusioni, sorrisi che non ho mai dato,
decisioni sbagliate, passioni nascoste, desideri inespressi, ferite, dolori, ricordi di giorni tristi.
Ho tirato via la rabbia e rancore da dentro scatoline colorate.
Ho lasciato andare persone e oggetti che non mi appartenevano più.
Ho guardato tutto e scelto con cura e delicatezza cosa mandare via.
Da quelle mensole ho tirato giù: l’amore ferito, le parole malinconiche
rimaste tra la gola e la lingua, le carezze non date, i baci mancati
e fogli scritti a metà.
Ho aperto, e sono rimasta a guardare, quel cassetto in cui si salvano
le cose importanti per i momenti importanti, ho raccolto la tenerezza,
l’amore ritrovato, ho raddoppiato i desideri, ho messo il profumo
della speranza.
Ho passato un panno sullo scaffale dei miei obbiettivi e li ho lasciati
in bella in vista, per non dimenticarli.
Ho adornato la cassettiera con fotografie usurate, miei disegni colorati
con alcuni ricordi dell’infanzia.
Sul bastone dei vestiti, ho appeso immagini della mia gioventù
e lo stesso desiderio che esprimo per il mio compleanno da quando
ero adolescente: gioia e leggerezza.
Ho sistemato le esperienze piacevoli che mi hanno insegnato
a crescere; su una gruccia colorata ho posizionato la capacità
di amare, di aiutare, di confortare; su un’altra l’amicizia, lo stringere
il cuore, proteggere chi amo e su una gruccia in particolare,
ho appeso la voglia di ricominciare… ‘

Carla Babudri

Questo articolo ha 0 commenti

Lascia un commento